Percorsi attraverso la natura e la cultura del giardino

Percorsi1EDUCARE LA SENSIBILITA’
I percorsi attraverso “la natura e la cultura del giardino” nascono dalla volontà di offrire a un ampio spettro di persone la possibilità di leggere e assaporare la bellezza di luoghi naturali e giardini con una nuova sensibilità e appropriati strumenti conoscitivi.

UN MONDO DI INTERCONNESSIONI
Per tanti motivi, legati alla storia della scienza e del pensiero occidentali, quando osserviamo un fenomeno siamo immediatamente propensi a volerlo “spiegare”, dargli un nome, trovarne subito una ragione, una “causa” in grado di darci una spiegazione logica, lineare, rispetto a ciò che vediamo. Una tale prospettiva – deterministica e lineare, che attribuisce a una tal causa un tale effetto e a ritroso da un certo effetto risale, pressoché univocamente, a una certa causa – ben si adatta alla lettura di fenomeni meccanicistici inerenti alle interazioni fra oggetti. E tuttavia fallisce quando applicata a fenomeni complessi come quelli in relazione al mondo vivente della natura, in quanto semplifica, banalizza e addirittura trascura la ricorrente ciclicità e le continue interrelazioni che stanno alla base della manifestazione esteriore di ogni processo del vivente.

LASCIARE CHE L’ESPERIENZA DELLA NATURA ACCADA
Così accade raramente che ci si accontenti di osservare un fenomeno e lasciare che esso decanti, si depositi nella propria coscienza per poterne cogliere una eco, dentro di sé, oltre che razionale, anche emotiva e fisica, nel corpo. È questa un’esperienza assai significativa da provare. Essa fonda, in chi la sperimenta, un ritrovato senso di appartenenza e fluire con il divenire della natura.

PREPARARSI ALL’ESPERIENZA DEL GIARDINO
Sulla base di queste considerazioni, i percorsi attraverso “la natura e la cultura del giardino” offrono un approccio composito al tema del giardino: forniscono con rigore scientifico nozioni e conoscenze di base negli ambiti della botanica, della fitosociologia, della morfologia e fisiologia delle piante e dell’arte dei giardini e al tempo stesso offrono ai partecipanti l’occasione per fare esperienze dirette di osservazione e ascolto di fenomeni naturali e paesaggi in contesti urbani, rurali e selvatici.

PERCORSI SU MISURA
I temi e gli argomenti dei percorsi offerti sono quelli salienti della cultura del giardino e, insieme alle loro modalità di svolgimento e finalità formative, vengono definiti nel dettaglio con il committente in funzione delle sue specifiche esigenze. Fra i percorsi proposti ricordiamo i seguenti: Metodi e tecniche del giardinaggio naturale nell’orto e nel giardino; Dall’osservazione delle forme alla scoperta delle funzioni nel mondo vegetale; Un viaggio attraverso la storia del giardino; Comprendere i principi compositivi del giardino; Softscaping: la funzione e l’impiego delle piante in giardini, terrazzi e balconi.

Percorsi2